Single Blog Title

This is a single blog caption

Road to | Tiferno 1919-Arezzo: per gli amaranto una prima assoluta

Primo incrocio in 98 anni di storia tra Arezzo e Tiferno 1919, società di Città di Castello nata nel 2018 dalla fusione fra due società. Si tratta quindi di una prima assoluta per il Cavallino dopo l’amichevole disputata sul campo del ‘Corrado Bernicchi’ dello scorso 9 settembre e persa per 3 a 1 dai ragazzi di Mariotti. E proprio lo stadio di Città di Castello ha già ospitato gli amaranto in gare ufficiali negli anni passati. Dopo il fallimento del 1993 infatti proprio al ‘Bernicchi’ fece il proprio esordio la neonata A.C. Arezzo del presidente Francesco Graziani: era il 22 agosto 1993 quando nella prima giornata di Coppa Italia gli amaranto di mister Vittorio Marini si imposero per 2 a 1 grazie alle reti di Rivoli e Bracciali. Dopo quel successo per l’Arezzo ci saranno altre cinque gare di campionato nello stadio tifernate con un bilancio di 2 vittorie, 1 pareggio ed 1 sconfitta. Ultimo precedente la gara di esordio della stagione 2011-2012 con l’Atletico Arezzo di mister Michele Bacis che si impose largamente sul Group Città di Castello grazie alle reti di Raso, Martinez, Speranza e Mencarelli.

Gli ex. Sono tre i giocatori della rosa del Tiferno 1919 che vantano trascorsi in maglia amaranto. In realtà l’unico che ha vestito la maglia della prima squadra del Cavallino è Alessio Benedetti, centrocampista classe 1990, che collezionò 14 presenze fra gennaio e giugno del 2016 in Lega Pro. Era il secondo anno di Eziolino Capuano sulla panchina amaranto e quella stagione si concluse con l’esonero dell’allenatore campano ed una salvezza agguantata nelle ultime giornate. Gli altri due ex di giornata saranno Elio Calderini, esperto capitano dei biancorossi classe 1988, con un passato nella primavera amaranto nella stagione 2007-2008 e Claudio Bux, giovane terzino destro classe 2002, fresco vincitore la scorsa stagione del titolo di Primavera 3 agli ordini di mister Andrea Sussi.

X